Text Size

30/04/2015 Cervello: aree diverse per strategie offensive e difensive

Le regioni cerebrali coinvolte nella valutazione strategica dei vantaggi che derivano da diverse possibilità fra cui scegliere sono diverse.

A conferma di ciò una recente ricerca condotta dal gruppo di neuroscienziati giapponesi e pubblicato su Nature Neuroscience.

Le informazioni per ogni strategia vengono codificate in due regioni cerebrali diverse: strategie di tipo offensivo sono localzzate prevalentemente nella corteccia cingolata posteriore mentre quelle di tipo difensivo nella corteccia cingolata anteriore rostrale. La corteccia prefrontale dorsolaterale, invece, era attiva durante il confronto del valore di efficacia delle due strategie.

Al momento dell'attuazione delle mosse concrete per portare avanti una delle due strategie è stata registrata l'attivazione di altre aree cerebrali.

Queste ricerche sono molto utili non solo nella comprensione dei meccanismi neuronali sottostanti azioni della vita quotidiana, come quello di prendere decisioni, ma anche nello studio delle competenze specifiche del cervello.

Per maggiori informazioni, clicca qui.