Text Size

22/03/2016 L'ossessione del benessere

Più in forma, più felici, più produttivi cantano i Radiohead in Fitter Happier.

Nonostante le sollecitazioni continue spingono a ottimizzare ogni aspetto della propria vita per stare bene, molte ricerche mettono in evidenza effetti collaterali e risultati non sempre all'altezza delle aspettative.

Sembra che concentrarsi sulla propria felicità possa paradossalmente rendere meno felici.

Nell'esperimento condotto dall'Università della California è stato richiesto a 2 gruppi di guardare il video della premiazione di una gara. Uno dei due gruppi, prima di guardare il video, aveva letto una frase sull'importanza della felicità. Alla fine del video entrambi i gruppi avevano compilato un questionario. A sorpresa il gruppo che non aveva letto la frase era risultato più contento. Concentrarsi in maniera consapevole sulla propria felicità può creare un effetto opposto.

l'enfasi eccessiva sul benessere può rendere le persone maggiormente giudicanti e alimentare divisioni sociali. Chi considera il benessere estremamente importante tende a giudicare in maniera negativa chi non raggiunge i suoi standard.

Ulteriori ricerche in ambito psicologico hanno rivelato che i sentimenti di disgusto provocano giudizi morali molto rigidi e severi, attribuendo tratti moralmente sgradevoli come pigrizia e inaffidabilità.

(tratto da Internazionale n. 1088 anno 22)