Text Size

18/03/2016 L'inconscio sotto esame

Una decisione presa rapidamente è altrettanto buona o migliore di una decisione ponderata?

Un gruppo di psicologi olandesi è arrivato alla conclusione che non ci sono sufficienti prove empiriche per sostenere la teoria del vantaggio del pensiero inconscio.

Su Judgment and Decision Making i ricercatori spiegano di aver analizzato i dati di 60 articoli sul potere del pensiero inconscio e li hanno replicati su un campione statistico più ampio.

Dall'analisi non sono emerse differenze tra chi aveva preso una decisione pensandoci su e chi aveva scelto rapidamente. In sostanza, l'idea che una cognizione rapida del cervello porti a decisioni migliori rimane un'ipotesi intrigante ma puramente speculativa.

(tratto da Internazionale n. 1088 anno 22)